La Promessa

Rosso. Balza la macchina sui crateri. Parole che mi sono mancate ma che sento per metà. La terra brucia e io uguale. La terra è rossa e io sono più bianco del bianco, ho perso il colore? Dentro, certo, che te lo dico a fare. O forse saranno loro. E gli piacerò come la volta prima? Mi chiedo – balza la macchina su di un – ho nel petto un cratere. Sono pronto? L’hai promesso. Cosa? L’hai promesso. Nicolò. “Papà, spegni.” Ci siamo

Scendo, c’è un regalo. Scarta, forza. E’ un abbriaccio. Come lo sapevi? Sono sorpreso, è proprio quello che volevo. E poi i ragazzi, arrivano, e gli occhi: la sorpresa è per loro o per me, alla fine? C’è imbarazzo

“You promised,” qualche giorno dopo. E in quel momento seppi di aver fatto qualcosa di giusto nella vita.


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *