Tag: libro

Archive Posts Listed On This Page

“Uno”: Estratto

provacopertina

C’è una motocicletta che mi tossisce accanto. E si ferma. Tre ragazzi smontano, di un casco nemmeno l’idea. Uno di loro si chiama Dhakshina Murthy ed è il più grande del nostro orfanotrofio. Saluta gli amici e mi si avvicina, il grande sorriso tutto denti. Fa per toccarmi la spalla, come saluto, ma tentenna perché, in fondo, ci conosciamo da così poco. Sembra di più. Ha diciannove anni e ne dimostra molti di meno, forse quindici, stando all’altezza, ai polsi sottili, le spalle minute. Parlaci, però, e sei davanti a un uomo. Molto più di quanto lo sia io, molto più dei miei coetanei là, in Occidente.

Giuro, non sembra vero.

Insomma, ho vent’anni. Davvero ho venduto i miei vestiti? Davvero quel biglietto aereo comprato alla cieca e di nascosto? Davvero i bambini, che non c’entravo niente, io?

L’India, davvero?

(altro…)

Read Details

Uno

Ero così contrariato all’inizio, quando la gente mi diceva che facevo la differenza, che ero migliore di molti politici, mi chiamavano “eroe”! Li prendevo, i complimenti, perché a tutti fanno piacere, ma non potevo che sentirmi impotente.

Si, giocavo con loro, li aiutavo con i compiti, con l’inglese e con i disegni, pregavo con loro e lavoravo la loro terra, ma la consapevolezza che con un battito di mani 1167186_10201277963984324_416048726_o (1)avrei potuto andarmene di lì in un giorno scavava il divario tra me e quei bambini. Ero incazzato.

Poi ho incontrato il ragazzo. Non quello della foto, questo è più grande, 13 anni, e non ve la racconto la sua storia perché è la più triste e non ce la meritiamo. Nessuno di noi. (altro…)

Read Details

Non torno, mamma

1025924_10201072102197908_1656042098_o.jpg

Non torno, mamma

Mi hai chiesto se sento nostalgia di casa e io ti dico che qua ho trovato quello che in Italia cercavo con rabbia, o almeno credo. I bambini sono la fine del mondo. Orfani e semi orfani, figli di suicidi, figli di criminali, di prostitute, di alcolizzati, di violenti. Prendi Leo, prendi la Noemi o le mie foto da bambino. Non vedrai mai un sorriso come il loro. Ogni giorno mi stupiscono, ogni giorno bevo dalla loro felicità pensando che non sono degno e che siamo pazzi a pensare di poter vivere così riccamente lasciando così poco per tutti gli altri. E mi chiedo con che coraggio ci lamentiamo della nostra crisi.

Non voglio fare la predica a nessuno, ma il 12 non posso tornare.

Tranquilli per me, settembre non è lontano

🙂

In foto James Wilson, 10 anni

Read Details

È sempre più facile per chi parte che per chi resta

998124_10200895100412974_1540649836_n

Sono pronto.

7 anni di liceo, 2 di patente. Non sono mai stato pronto a niente ma ora sono pronto. Niente manfrina sugli orfani.

Come può una persona condensare la sua vita in 60 litri di zaino e 30 centimetri di testa? Eppure è così.

Ho preparato le mutande (che non mi avete comprato, infami!)

Ho salutato

Ho comprato gli antibiotici

Ho ringraziato e festeggiato

Ho baciato e detto la verità e non mi sento coraggioso per questo, anzi. È sempre più facile per chi parte che per chi resta.

(altro…)

Read Details

Vado in India

IMG_2157.JPG

Vado in India.

Due mesi quest’estate.

Un mese di viaggio e un mese come volontario in un orfanotrofio del sud.

Parto il 19 giugno. Il 20, spero sarò già seduto sul tettuccio di un treno sovraffollato. Il 21 spero di aver già incontrato decine di persone con una pelle diversa, una fede diversa, diverse possibilità e cultura, ma un sorriso simile al mio. E spero di riuscire a portarne un po’ ai bambini che andrò ad aiutare, anche se già so che saranno loro ad aiutare me.

(altro…)

Read Details